Mostre esterne

Il mondo del Luzzati, oltre le mura di Porta Siberia

 LUZZATI RIVIVE ALLA SACRA
mostra alla Sacra di San Michele (TORINO)

dal 30 maggio al 16 luglio 2017

Quest’anno, in occasione dei 10 anni dalla scomparsa di Luzzati, l’intento è stato quello di arricchire l’immensa opera intitolata “La via Francigena”, 10 pannelli di grandi dimensioni, che illustrano l’antico cammino dei pellegrini e dei mercanti. (bozzetto di Emanuele Luzzati e pittura su tela di Elio Sanzogni), realizzata nel 1994 e attualmente ubicata nella Foresteria della Sacra di San Michele, con un nuovo percorso espositivo temporaneo, che porterà il visitatore alla scoperta dei “Paladini di Francia”, (opere gentilmente concesse dal Museo Luzzati di Genova).

Una mostra che documenta l’attività del Luzzati, come autore e come interprete, in uno dei primi temi trattati nella sua carriera artistica. Sono presenti inoltre testimonianze sul lavoro svolto dall’artista in relazione al tema cavalleresco come, tra le altre, le tavole originali per la Chanson de Roland e Orlando in guerra.

Aspetto interessante è la volontà di testimoniare i diversi ambiti lavorativi (illustrazione, design e ceramica) in cui Luzzati ha operato, al fine di dare una visione a 360°, seppur tematica, della sua attività artistica.

LUZZATI E GLI AUTORI: CALVINO E RODARI
mostra a Palazzo d’Accursio (BOLOGNA)

dal 2 aprile al 1 maggio 2017

 

In collaborazione con la 54^ edizione del Bologna Children’s Book Fair, Palazzo D’Accursio ospiterà, presso i suoi splendidi spazi, una mostra con opere originali di Emanuele Luzzati.

Una mostra, in co produzione con la Porto Antico S.p.a., che traduce per immagini alcune delle opere di due degli autori italiani di maggior importanza: Italo Calvino e Gianni Rodari.

Un’interpretazione in cui le immagini giocano in una sorta di equilibrio tra narrazione e invenzione costante, tra elementi riconoscibili inventati per gli occhi dei bambini con una libertà di segno che conduce Luzzati a “giocare” con la materia, il colore, caricando di significato espressivo i suoi personaggi ed immergendoli in un mondo fantastico.

Il percorso espositivo ci svelerà il dialogo tra i due autori ed Emanuele Luzzati, sostenuto dalla comune passione di questi tre grandi autori del ‘900 per il mondo magico della narrazione e dell’invenzione per l’infanzia, ma non solo. La selezione delle opere si basa sulla volontà di documentare i valori artistici di Luzzati e del suo immaginario.

Le opere in mostra sono state realizzate da Luzzati per le seguenti fiabe di Italo Calvino: L’uccel belverde e altre fiabe italiane, Einaudi, Torino, 1972; Il Principe granchio e altre fiabe italiane Einaudi, Torino, 1974; Il visconte dimezzatoEinaudi, Torino, 1975. Mentre le illustrazioni per Gianni Rodari sono:Filastrocche lunghe e corte, Editori Riuniti, Roma 1981; Il libro dei perchè, Editori Riuniti, Roma 1984; Fiabe lunghe un sorriso, Editori Riuniti, Roma 1987; Perché i re sono re?, Editori Riuniti, Roma 1993.

GLI INCANTESIMI DI EMANUELE LUZZATI
mostra al Filatoio di Ceraglio (CUNEO)

dal 22 ottobre 2016 al 17 aprile 2017

Una mostra di rilevanza nazionale dedicata al celebre illustratore, costumista e scenografo Emanuele Luzzati.

La mostra, intitolata “Gli Incantesimi di Emanuele Luzzati”, è organizzata e allestita dalla Fondazione Il Filatoio Rosso insieme alla Fondazione Cerratelli di San Giuliano Terme e al Museo Luzzati di Genova; l’evento è curato da Roberta Orsi Landini e Bruna Niccoli.
Il pubblico potrà ammirare oltre cento opere, organizzate in tre diverse sezioni. La prima, dedicata a re, regine, principi, principesse e cavalieri, è focalizzata su uno degli ambienti più tipici delle fiabe, la sala del trono, con i suoi personaggi principali. Magia, festa e animali è il tema della seconda sezione, mentre la terza è dedicata ad Incantesimi, orchi e streghe. Chiude la mostra una parte dedicata a studi preparatori, bozzetti, collage e patchwork realizzati per tanti lavori di Luzzati. Saranno esposti anche alcuni esemplari rari, come gli originali delle Fiabe Scelte dei Fratelli Grimm, uscito per la storica collana delle Edizioni Olivetti, e altri disegni realizzati dagli anni Quaranta del Novecento e anche alcuni costumi e abiti di scena, gentilmente concessi dalla Fondazione Cerratelli.

La mostra sarà integrata da laboratori a tema per bambini e ragazzi e da un ciclo di proiezioni di film d’animazione su Pulcinella e altri titoli della vasta filmografia d’animazione del maestro che ottenne due nomination agli Oscar.

“Questa mostra conferma la qualità della proposta culturale del Filatoio di Caraglio – spiega Aurelio Blesio, presidente della Fondazione Filatoio Rosso di Caraglio – ed è un progetto di ampio respiro, che sarà arricchito da numerosi eventi collaterali. È rivolto a tutti coloro che vorranno vivere la gioia e le emozioni che le fiabe e la creatività di un grande Maestro sanno donare”.

EMANUELE LUZZATI: GLI ANTICHI MESTIERI
mostra al Centro Culturale Museo dei Fieschi (GENOVA)

dal 17 settembre 2016 al 6 gennaio 2017

La mostra propone tavole originali dell’artista ligure Emanuele Luzzati eseguite a pastello e collage negli anni ’90.
I laboratori raccontano al pubblico gli antichi mestieri, oggi quasi scomparsi, in cui si sottolinea la manualità e la tecnica artigianale, spesso tramandata in laboratori o botteghe, da maestro ad allievo. Un’occasione preziosa per riscoprire il territorio attraverso lo sguardo di un artista che con le sue poliedriche tecniche lo narra e lo illustra.

La mostra è realizzata nell’ambito di “Gatto chi legge” iniziativa sui beni culturali e la lettura.

 GLI ANTICHI MESTIERI DI LIGURIA
mostra al Museo dell’Olivo (IMPERIA)

dal 1 ottobre al 30 novembre 2015

Il Museo dell’Olivo, che promuove a Imperia la cultura dell’olivo, ospita una mostra temporanea, con uno dei più noti scenografi e illustratori liguri, maestro in ogni campo dell’arte applicata: Emanuele Luzzati.

“Gli Antichi Mestieri di Liguria”, questo il titolo della temporanea, racconta al pubblico gli antichi mestieri artigiani, oggi quasi scomparsi, e i lavori più tipici e storici della terra di Liguria.

Le 15 tavole originali sono eseguite a pastello e collage e rappresentano mestieri curiosi e antichi. Fra gli altri: la burattinaia, l’arrotino, il corniciaio, il vasaio, la seggiolaia, la filatrice, la tessitrice, l’orologiaio, il ceramista, il lapicida e il costruttore di barche. A queste si aggiungono 3 serigrafie e altrettante ceramiche che troveranno posto all’interno del percorso espositivo del Museo dell’Olivo.

Il Museo dell’Olivo, un unicum al mondo, testimonianza della passione che guida la famiglia Carli, propone ai suoi visitatori un percorso che si snoda attraverso 18 sale, alla scoperta del mondo mediterraneo attraverso la millenaria storia di una delle più antiche piante del mondo. Realizzato con passione e rigore scientifico, questo straordinario museo è un affascinante viaggio nello spazio e nel tempo che, da Oriente a Occidente del Mare Nostrum, coinvolge le grandi civiltà della storia.

VITA, COLORE, FIABE Il mondo ebraico di Emanuele Luzzati
mostra al MEIS Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah (FERRARA)

dal 27 aprile al 27 luglio 2014

Il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah ospita un omaggio al grande artista italiano Emanuele Luzzati, illustratore, cineasta e scenografo per il teatro di prosa, opera lirica e balletto, amato ed apprezzato in Italia e all’estero.

Viene proposta l’opera di Luzzati legata ai temi dell’ebraismo, trasfuso nell’illustrazione libraria, nei manifesti, nel teatro e nelle ceramiche.

La mostra, grazie all’originale interpretazione del Maestro, offrirà al pubblico la possibilità di accostarsi a diversi temi ebraici attraverso uno sguardo che ha saputo alternare leggerezza a profondità e ironia a saggezza.

La mostra raffigura e racconta aspetti della vita ebraica e alcune delle sue principali festività, in un percorso che esprime, con fare personalissimo, l’identità ebraica del Luzzati stesso per conservarla e tramandarla, cogliendola in alcuni suoi momenti importanti: egli sa magistralmente trasporre con i suoi colori e in una visione fiabesca le memorie ebraiche, mentre i suoi personaggi echeggiano la saggezza degli antichi maestri.

Visitare le sale della mostra “Vita, colore, fiabe. il mondo ebraico di Emanuele Luzzati” rappresenta la rara opportunità di avvicinarsi ad un ebraismo vissuto con gioia, convinzione e sincerità, essenza stessa della vita.

I NOSTRI ANNI ’70 libri per ragazzi in Italia
mostra a Palazzo delle Esposizioni (ROMA)

dal 20 marzo al 20 luglio 2014

Un percorso lungo un decennio che mette al centro l’opera originale dei grandi artisti italiani nei “ sentieri della creatività” : per conoscere le regole del gioco messe in campo da Bruno Munari nel creare i suoi preziosi “ libri progetto” , per entrare nel mondo delle fiabe e salire sulla scena teatrale guidati dalle figure di Emanuele Luzzati, per sperimentare la portata liberatrice del segno e della parola nelle poesie di Toti Scialoja, con sempreverdi compagni di strada quali Valentina Mela Verde creata da Grazia Nidasio e la simpatica Pimpa uscita dalla penna di un grande Altan. In mostra cento disegni e cento titoli, molti presenti nello Scaffale d’arte del Palazzo delle Esposizioni, testimoniano la ricerca editoriale nazionale e internazionale di un passato ancora attuale.

EMANUELE LUZZATI: L’ERAISMO IN FAVOLA
mostra all’Ex Sinagoga (CARPI)

dal 20 settembre al 19 novembre 2013

La mostra allestita presso l’ex Sinagoga di Carpi è promossa dalla Fondazione Fossoli e dal Comune di Carpi in collaborazione con il Museo Luzzati di Genova.
Tra la città di Carpi e Luzzati c’è stata una lunga e proficua collaborazione testimoniata dalle sue belle e colorate scenografie che nel 2002 hanno completato la realizzazione della biblioteca dei ragazzi, Il falco magico e nel 2006 il riallestimento della ludoteca cittadina. Con questa mostra la Fondazione Fossoli e il Comune di Carpi hanno voluto rendere omaggio Luzzati ed alle sue radici ebraiche e anche per questo si è scelto di allestire l’esposizione nell’ex Sinagoga, luogo che Luzzati ebbe modo di visitare in uno dei suoi tanti passaggi in città.

NEL MIO TEATRO I Pinocchi di Lele Luzzati
mostra al Museo di Pinocchio (COLLODI)

dal 13 luglio al 1 settembre 2013

I fantasmagorici Pinocchi di Lele Luzzati, per la prima volta nel Parco di Pinocchio, direttamente dal Museo Luzzati di Genova. L’opera dell’artista genovese torna a Collodi grazie alla collaborazione con il Museo Luzzati
a 32 anni dalla festa di inaugurazione del Centenario di PinocchioUna mostra di immagini e modellini tridimensionali  – progetti per scenografie – dedicate a Pinocchio dal grande artista genovese Lele Luzzati (1921-2007) sarà  esposta nel Museo del Parco di Pinocchio a partire da sabato 13 luglio fino a domenica 1 settembre 2013. Lo straordinario materiale, solo in parte utilizzato per pubblicazioni o realizzazione di scenografie effettivamente utilizzate, proviene dalle raccolte del Museo Luzzati a Porta Siberia di Genova.

GUIDO FIORATO: CERAMICHE, TEATRINI, COLLAGE
mostra alla Marina di Sestri Ponente (GENOVA)

dall’8 giugno al 21 settembre 2013

Galleria Arte in Porto, in collaborazione con il Museo Luzzati a Porta Siberia di Genova, presenta una mostra dedicata all’estro di uno scenografo genovese che ha firmato importanti lavori in Italia e all’estero.

Attenzione: l'evasione degli ordini riprenderà in data 1 settembre / Warning: order processing will resume on 1 September Rimuovi