Animalia

dal 5 febbraio al 28 aprile 2013

In quanti modi gli artisti nei secoli hanno raffigurato il mondo animale? Un tema sicuramente molto popolare dai graffiti preistorici in poi: gli animali come cibo, come misteriosi esseri diversi da noi, come amici fidati, come prede di caccia, come bellissimo soggetto da riprodurre con la loro magnifica varietà di forme e colori.  

Quattro diversi sguardi sul mondo animale: da quello coloratissimo di Emanuele Luzzati all’analisi e alla ricerca di Flavio Costantini,  attraverso il mondo fantastico di Cecco Mariniello per  arrivare a Judith Devaux che con le sue sculture si propone nel filone dell’arte “animalier”.

Emanuele Luzzati (Genova 1921-2007) Noto soprattutto come scenografo e illustratore. Emanuele Luzzati è stato maestro in ogni campo dell’arte applicata. A lui è dedicato dal 2000 il Museo Luzzati. Nel corso della sua carriera realizza più di cinquecento scenografie per Prosa, Lirica e Danza nei principali teatri italiani e stranieri, illustra e scrive diversi libri dedicati all’infanzia, esegue svariati pannelli, sbalzi ed arazzi collaborando con architetti per arredi navali e locali pubblici. Ha ottenuto due nomination all’Oscar per i suoi film d’animazione La gazza ladra e Pulcinella.

 

Flavio Costantini (Roma 1926) E’ rinomato per i cicli di opere sui grandi temi di matrice sociale e della modernità: dalle tauormachie alla serie sul naufragio del Titanic, dagli anarchici all’alchimia, dai ritratti d’autore con una predilezione per gli scrittori, alle illustrazioni per quotidiani, periodici e riviste aziendali (“Corriere della Sera”, “La Repubblica”, “Panorama”, “L’Espresso”, “Europeo”, Shell, Esso, Italsider ecc.). Uomo spinto alla pittura da una profonda passione per la letteratura, i suoi quadri nascono quasi sempre dopo appassionate letture.

 

Cecco Mariniello (Siena 1950) E’ illustratore da circa trenta anni. Ha collaborato con la stampa quotidiana e periodica sia in Italia che in Francia (“Le Monde”, “La Stampa”, “La Repubblica”) ed è uno dei più conosciuti illustratori italiani di libri per ragazzi. Ha lavorato, realizzando non di rado anche testi, con quasi tutti gli editori italiani che hanno collane dedicate all’infanzia e con diversi anche all’estero (Inghilterra, Francia, Stati Uniti e Taiwan). Ha ottenuto vari premi e riconoscimenti e le sue opere sono state selezionate per numerose manifestazioni e mostre sia in italia che all’estero.

 

Judith Devaux (Chateaudun 1970) E’ una scultrice “animalier”. Il suo lavoro è stato ricompensato con il premio Edouard-Marcel Sandoz al Salon National desArtistes Animaliers de Bry sur Marne nel 2008. << All’inizio una lunga osservazione dell’animale mi permette di  impregnarmi del suo profilo. Non si tratta solo di arrivare ad un lavoro figurativo, piuttosto di cogliere l’impressione – fotografica – che resta sulla retina quando l’uccello ha preso il volo>>.

000