PerCorsi 2017 - 2018

Percorsi tematici di scoperta per adulti e bambini

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI 
Elisa Pezzolla
laboratori@museoluzzati.it
tel. 010 2532028

dall’11 novembre 2017 all’11 marzo 2018
STOP MOTION – Ciclo di workshop con Stefano Bessoni

per adulti

 

Scopri di più

I° WORKSHOP, 11-13 novembre 2017 | Livello base: Dragonframe e Claymotion
II° WORKSHOP, 12-18 gennaio 2018 | Primo livello: fabbricare un burattino da stop-motion in unico esemplare
III° WORKSHOP, 8-11 marzo 2018 | Secondo livello: fabbricare burattini da stop-motion in vari esemplari replicabili

FREQUENZA: nelle date indicate, ore 9.00 – 13.00 e 14.00 – 18.00
COSTO: Livello base € 280 – Primo livello € 320 sconto del 5% a chi ha frequentato il livello base – Secondo livello € 350 sconto del 5% a chi ha frequentato uno dei livelli precedenti, sconto del 10% a chi ha frequentato il livello base e il primo livello

La stop-motion funziona esattamente come l’animazione tradizionale, dove ogni variazione di movimento viene prima disegnata e poi fotografata, ma la differenza consiste nell’utilizzo di soggetti tridimensionali snodabili, inseriti in veri e propri set in miniatura, illuminati e gestiti esattamente come nella ripresa dal vero.
Il percorso è strutturato per insegnare i segreti dell’animazione stop-motion attraverso tre moduli tematici, con diversi livelli di difficoltà e cumulabili in maniera propedeutica, in modo da offrire un vero e proprio corso strutturato per chi intende usufruire dell’intero percorso.
I moduli possono comunque essere frequentati in maniera distinta, poiché ognuno rappresenta un corso completo, per chi intende apprendere solamente alcune tecniche o sistemi professionali.

dal 15 novembre al 14 marzo 2018
DEGUSTAZIONI OLFATTIVE – Incontri e profumi con Marika Vecchiatini

per adulti

Scopri di più

7 appuntamenti tematici: 15 e 29 novembre, 13 dicembre, 17 gennaio, 7 e 21 febbraio, 14 marzo

FREQUENZA: nei mercoledì indicati, ore 18.30 – 20.00
COSTO: 15€ a incontri

dal 13 gennaio 2018, un appuntamento settimanale
KŌDŌ – ATELIER DI PITTURA CON BEATRICE SPAGONI

per bambini dai 3 ani 100 anni

Scopri di più

FREQUENZA: ogni sabato, ore 11.00 – 12.30
COSTO: 60€ al mese, materiali inclusi + 20€ iscrizione

KŌDŌ è uno spazio dove  bambini di tutte le età (da 3 a 100 anni), possono riunirsi, una volta alla settimana, a dipingere liberamente, prendendo coscienza di sé e sperimentando la propria autonomia. È ispirato all’esperienza e alla visione dell’educatore Arno Stern  e alla cultura orientale nei confronti del gesto calligrafico, lo shodō: “la ricerca e comprensione della vita tramite la pratica della calligrafia” (Norio Nagayama). Non si richiedono doti particolari e capacità artistiche. Si esprime se stessi mettendo colore sul bianco, senza pensare, dando vita ad immagini spontanee con pennelli, colori e carta. Così, lasciando sviluppare liberamente l’immaginazione, si permetterà di liberare ed espandere anche la coscienza, ritrovandosi con ciò che la persona ignora di sé. È una libertà espressiva possibile grazie all’esclusione del giudizio, per rispetto delle tracce di ciascuno, e alla dimensione protettiva del luogo che non consente agli estranei di entrare. In questo spazio rinasce il segno creato con le mani, obbedendo all’impulso naturale di mettere in contatto mente – mano, in un’epoca in cui il dominio “digitale” sta provocando il ritorno alla disgrafia   o all’agrafia: “io scrivo solo lettere a mano, così comunico la mia anima alle persone a cui voglio bene” (Usuda Tosen).

KŌDŌ è il piacere dell’atto senza finalità, il gioco, l’avventura, “prendi un pennello, lui saprà!”.

L’OFFICINA DIDATTICA DEL MUSEO LUZZATI

 

I laboratori proposti alle scuole e alle famiglie dal Museo Luzzati si chiamano Officina Didattica, per indicare un luogo del creare, una modalità di lavoro per cui si costruisce in concreto un oggetto, un disegno, un manufatto. Quest’accento sul fare a cui rimanda la parola “officina” è in linea con quanto Emanuele Luzzati ha sempre raccontato di sé e della sua arte.
E così si praticano le tecniche tanto amate e utilizzate da Emanuele Luzzati: il frottage, il collage a strappo, il ritaglio, ma anche quelle degli artisti che negli anni hanno esposto al Museo: i fumetti a campitura piatta di Altan, gli acquarelli di Quentin Blake, le prospettive di Flavio Costantini, i racconti per immagini di Mordillo. Allo stesso modo si può imparare a trasformare in un’opera artistica una semplice t-shirt bianca per indossare i propri disegni. Nell’Officina Didattica del Museo Luzzati si imparano a fare cose d’arte, e ogni bambino ritorna a casa con un pezzo fatto da lui.
L’attività dell’Officina coinvolge in totale circa 15.000 bambini all’anno nella sede del Museo Luzzati e fuori, opera in accordo con istituzioni come il Comune di Genova nella formazione di insegnanti e educatori, porta la propria esperienza nella didattica in realtà diverse da quelle museali sia a Genova che fuori Genova.